Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

logo

lezioniok

È possibile emozionare, divertire e appassionare i nostri ragazzi alla letteratura per l’infanzia, all’arte, alla scienza, al paesaggio e alla musica? Si possono creare dentro e oltre la scuola occasioni nelle quali i nostri bambini si cimentano in spericolate acrobazie del pensiero immaginifico e critico, imparano a stravolgere un problema, a mescolare ipotesi e a ricercare nuove e creative associazioni di idee? Qual è il valore educativo dell’impertinenza?

Lezioni impertinenti, a cura di Marnie Campagnaro, è una sorta di manuale di educazione alla creatività e alla curiosità, una rivendicazione del ruolo irrinunciabile, all’interno degli ambienti scolastici ed educativi, del pensiero multidimensionale, complesso, sviluppato su tempi e modalità più distesi e rallentati. Il libro, diviso in  cinque  sezioni (Letteratura per l’infanzia, Arte, Scienza, Musica e Paesaggio) raccoglie saggi, proposte educative e laboratori per stimolare nei bambini un modo di pensare che si nutre di associazioni, analogie, metafore e pensieri laterali.

Marnie Campagnaro è dottore di ricerca in Scienze Pedagogiche, insegna Teoria e Storia della Letteratura per l’Infanzia e della Biblioteca presso il corso di laurea in Scienze dell’educazione e della formazione dell’Università di Padova. Tra le sue più recenti pubblicazioni: Incontro e racconto nel labirinto delle figure (con Marco Dallari, Erickson, 2013) e Le terre della fantasia (Donzelli, 2014).