Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

logo

lasci gioc

«Il gioco non è una chimera, è qualcosa di serio. Giocare significa imparare a conoscere il mondo, l'altro, la relazione. È attraverso il gioco che si cresce ed è qui che affondano le radici dell'interiorità. Giocare significa formarsi alla scuola della vita».

Quale pedagogia adottare nei nidi, nelle scuole dell'infanzia e nei centri extrascolastici? Aumenta il numero delle strutture destinate ai bambini ma manca una linea educativa condivisa, e di fatto chi vi lavora oscilla tra il modello della scuola "in miniatura" e la libera improvvisazione. Da qui la proposta di Raymonde Caffari-Viallon, che si fonda su un presupposto: i bambini dai due ai sei anni hanno esigenze specifiche, molto diverse da quelle dei bambini più grandi, e necessitano dunque di un approccio pedagogico specifico. In particolare, l'autrice ritiene che gli educatori dovrebbero riconoscere un ruolo centrale al gioco spontaneo, che invece viene spesso considerato un semplice riempitivo della giornata. Lungi dall'essere accessorio, il gioco è fondamentale per il completo sviluppo del bambino, del suo intelletto e della sua personalità e va quindi difeso, incoraggiato e prima ancora conosciuto a fondo.

Che cosa si intende, innanzitutto, con il termine "gioco"? Come evolve l'attività ludica autonoma nella crescita del bambino? Come dovrebbe comportarsi l'adulto per favorire e stimolare il gioco? Come creare le condizioni - anche materiali, concrete - affinché il bambino giochi con serenità? Cosa significa, in sostanza, "una pedagogia del gioco"?

Coloro che gestiscono una struttura per bambini in età prescolastica, ma anche i genitori che vogliono potersi orientare di fronte a un'offerta sempre più vasta, troveranno qui alcune riflessioni illuminanti e suggerimenti utili per seguire lo sviluppo del bambino in una fase di crescita determinante per il suo futuro.